Prugnolo Selvatico - Prunus Spinosa - Flora spontanea

Vai ai contenuti
prugnolo selvatico - prugnolo spinoso - strozzapreti - susino selvatico - susino di macchia - prunus spinosa
dettagli:
  • Famiglia: rosacee
  • Nome: prugnolo selvatico, prugnolo spinoso, susino di macchia, strangolacane, strozzapreti, susino selvatico, prunus spinosa
  • Fioritura: febbraio/ottobre
  • Altezza: 150/400 cm
  • Habitat: luoghi soleggaiati, margini dei sentieri
  • Presenza: molto comune in  Italia
  • Pianta protetta: NO
  • Velenosa: NO
  • Fotografata da: Aldo
a Travagliato (Bs) il 27/10/2022

curiosità:
I frutti, chiamati prugnole, possono essere usate per fare marmellate, confetture, salse, gelatine e sciroppi.
I frutti sono ricchi di vitamina C, contengono inoltre tannino e acidi organici.
Anche i fiori sono commestibili (tra i fiori eduli), possono essere usati in insalate o altri piatti.
Con la sua capacità di intrecciarsi può  diventare una barriera fisica naturale, un ostacolo insuperabile perfino per un grosso animale, ad esempio il cinghiale: le spine sono altrettanto famigerate quindi, se voleste adoperarvi per raccoglierne i frutti, fate attenzione a non rimanere impigliati.
Ma ci sono altri due elementi che fanno del prugnolo selvatico una pianta dagli innumerevoli utilizzi: il legno e le api. Pensate che il legno dei rami è talmente forte che viene usato in falegnameria per produrre piccoli attrezzi; le api, invece adorano i fiori del prugnolo perché emanano un fortissimo profumo molto simile a quello del miele.

Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
floraspontanea.it
via Gorizia Travagliato BS
333-6224121
Copiryght 2007 - 2022
Torna ai contenuti